Cappella Salamone

Salamone1

La cappella per le sorelle Anna e Francesca Salamone è stata realizzata nel 1893 dagli scultori Vincenzo La Parola e Benedetto Civiletti (1845-1899). Possiamo notare alcune differenze tra il disegno1 del progetto e l’opera realizzata: sopra la porta d’ingresso era previsto un crocefisso, poi sostituito in fase de realizzazione con il viso di Gesù Cristo in una conchiglia quadrilobata in marmo di Carrara.

Salamone6

Inoltre, mentre due vasi erano previsti su due piedistalli ai lati dell’ingresso, non sono presenti ma sul piedistallo di destra si trova la statua di una donna inginocchiata con le mani giunte, in preghiera, opera di Benedetto Civiletti.

Salamone3

Sulla facciata della cappella sono disposti due quadrilobi con una S all’interno e decorazioni floreali. Questi due quadrilobi si ripetono simmetricamente sul retro della cappella, ma questa volta vetrati per dare luce all’interno.

Salamone7

Sulla lapide posta sulla parete laterale dal Consiglio Provinciale il 17 ottobre 1894 si può leggere:

A FRANCESCA SALAMONE / DA MISTRETTA / DONNA D’ALTE VIRTÙ / CHE / RARO ESEMPIO DI CARITÀ CIVILE / IL SUO RICCO CENSO DESTINAVA / A FONDARE IN PALERMO / L’OSPIZIO DELLE CIECHE / LARGO SOLLIEVO D’INFINITA MISERIA / IL CONSIGLIO PROVINCIALE / DELIBERAVA / A DI XVII OTTOBRE / MDCCCXCIV

Anna e Francesca Salamone erano due sorelle appartenenti a una famiglia di spicco della borghesia di Mistretta. Francesca Salamone era cieca e dispose nel suo testamento “che di tutto il suo di quanto pervenutole dalla sorella Anna, si fondasse in Palermo un Istituto di cieche povere, Asilo, Educatorio, Ospizio italiano cattolico, non interdetto alle cieche di altra patria”. Morì nel 1894 e poiché qualche anno prima Ignazio Florio aveva fondato a Palermo la Scuola Educatorio ed Ospizio dei Ciechi, fu deciso nel 1898 di costituire un unico Ente Morale che con Regio Decreto di Umberto I dato a Torino il 29 ottobre 1898, fu denominato “Istituto dei Ciechi – opere riunite Ignazio Florio F. ed A. Salamone”, nome che tuttora conserva.

Salamone9

Vista posteriore del coronamento della cappella

1 S. Bellante e S. Lo Giudice, Disegni in Luce, Assessorato ai Servizi Cimiteriali della Città di Palermo, s.d.

Ubicazione: Sezione 48 nel cimitero dei Rotoli

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cimitero dei Rotoli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...